bon jour sfondo

MENU

giovedì 20 settembre 2012

LO STILE SCANDINAVO



Lo avete presente lo stile scandinavo?? Personalmente lo adoro. E non fatevi ingannare da un semplice giretto all?Ikea, please. 
L'italiano medio considera i mobili di questa famosa catena semplicemente sciatti, per via delle linee semplici e pulite. Tanti li trovano di scarsa qualità, abituati alla nostra tradizione di arredamenti in noce, rovere e altri legni pregiati che abbiamo la fortuna di trovare nel nostro clima temperato. Ovvio che il pino e la betulla non abbiano la durezza delle qualità citate sopra, ma il clima freddo della Svezia passa alberi dalla crescita rapida, che si sviluppano in altezza alla ricerca della luce. E sappiamo tutti che i legni duri richiedono invece una lenta crescita!



Ma andiamo oltre. Lo stile scandinavo, si riconosce da ambienti in cui domina il bianco, dai muri ai serramenti. I pavimenti spesso in legno chiaro con la sola esclusione dei bagni, piastrellati principalmente in... bianco. Ma pensa. Bianco e nero, bianco e marrone. Il bagno è pratico, spesso con tubi a vista, lo scarico doccia direttamente a pavimento, nessun fronzolo.






Gli ambienti candidi sono ravvivati da accenti di colore nei quadri, nei tessuti, nei cuscini, nei tappeti a righe variopinte, da piante (piegate spesso a coroncina), da fiori sui davanzali (orchidee) e da qualche elemento di design  (poltroncine o elementi tipo industriale).




L'arredo è sempre misurato, da apparire a volte spoglio. Contribuendo a dare una sensazione di spaziosità.
E qui la cumulatrice che è in me si domanda spesso come facciano a stipare in un solo armadio la montagna di vestiti, biancheria e attrezzatura varia che è necessaria a ognuno di noi.
Le ipotesi teorizzate sono due: la prima, che non posseggano niente di superfluo, ovvero tutte quelle gianfrusaglie che per il loro carattere affettivo ci sentiamo dei miserabili a buttare.
La seconda, quella per cui propengo maggiormente, è che abbiano delle grandi soffitte, ben organizzate. 
Secondo voi?







Guardando le foto sopra, noterete che altri caposaldi di questo stile sono:

- le finestre senza tendine (il mio sogno!)
- un angolo o una parete adornati con carta da parati
- un grande specchio appoggiato in un angolo qualsiasi della casa
- un angolino da lavoro in camera da letto (ci sta per via dell'armadio piccolo ;) )
- 2 paia di scarpe abbandonate nell'ingresso sotto l'attaccapanni a vista (roba che le nostre madri non    
   potrebbero mai sopportare...)
- eventuale stufa in ceramica o ghisa in un angolino
- micro balconcino attrezzato di: sediolina, copertina, lanternina, piantina, librettino,tappetino, fiorierina, ecc.. 
  Tutto in 1mq. Incredibile!
























In confronto alla nostra abitudine di riempire le abitazioni, trovo questo modo di arredare ordinato e rilassante.
Lo spazio vuoto, le superfici basse o lucide e i colori chiari permettono alla luce di inondare gli ambienti in un paese, la Svezia, dove la luce è un lusso.




Cercare di avvicinarsi concretamente a questo modo di vivere è difficile, bisogna avere il coraggio di sfoltire e scegliere pochi elementi, dando loro il giusto spazio e attenzione.
Per tutto il resto... accertatevi di possedere una grande soffitta! A presto.




2 commenti:

  1. Ciao!! :)
    Ho scoperto per caso il tuo blog, mi sembra davvero molto interessante!! Passa a fare un salto dal mio se ti va! :)
    http://pigghymania.blogspot.it/
    Ciao ciao!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vera, grazie dei complimenti. Ho già sbirciato il tuo blog e devo dire che le decorazioni delle torte sono davvero carine. Abitiamo vicine (io abito a Magliano Alpi) e non è detto che approfitti della tua opera per qualche occasione speciale! Restiamo in contatto quindi =) a presto!

      Elimina